Storia

I fondatori, venti personaggi americani, si riunirono per la prima volta il 7 giugno 1917 a Chicago creando le
basi della associazione e organizzarono la prima convention dall’8 al 10 ottobre dello stesso anno.

Melvin Jones, (1879-1961), artefi ce di quella prima riunione alla quale parteciparono ben otto
organizzazione esistenti, disse “Non puoi andare troppo lontano se non fai qualcosa per gli altri”.

I partecipanti, dismessi i panni dell’aiuto reciproco negli affari, stesero un codice etico che, in otto
punti, rifacendosi alla tradizione ebraica cristiana, segnò una svolta nel modo di vivere insieme in una
organizzazione privata e laica.

Elaborato da C.M. Cunnigham, il codice capovolse il denominatore comune biblico “Tu non devi” (proibitivo)
nel positivo “Tu devi” esortativo e categoricamente imperativo.

Tale codice venne approvato 10 mesi dopo alla convention del 1918 a St. Louis (Missouri) e da allora è
rimasto inalterato. Il Card. Caprino lo Defi ni “Il PiÙ ALTO DOCUMENTO MORALE” prodotto nel secolo scorso
da una organizzazione laica di volontari nel servizio verso il prossimo.

La prima guerra mondiale 1914 – 1918 fu una esperienza traumatica per l’occidentale ed INDUSSE
L’ASSOCIAZIONE A DARSI DEGLI SCOPI. Vennero scritti 6 punti (approvati alla convention di Chicago del
1919), talmente signifi cativi e di universale valore morale che nel 1944 gli estensori della carta delle
Nazioni Unite li utilizzarono in larga parte nel preambolo della carta sottoscritta dagli stati aderenti all’ONU.
(S. Francisco, 25 luglio 1945)

Oggi milioni di persone, grazie al Lions International, hanno:

- RIACQUISTATO LA VISTA
- EVITATO LA MORTE PER FAME E PER SETE
- ACQUISTATO ALFABETIZZAZIONE E CULTURA AIUTANDO LO SVILUPPO DEI LORO PAESI
- RICEVUTO LA VACCINAZIONE CONTRO MALATTIE TERRIBILI
- AVUTO IL TETTO DI UNA CASA
- OSPEDALI E CENTRI PER BAMBINI
- CENTRI DI ACCOGLIENZA E DI CURA PER ANZIANI
- USUFRUISCONO DI SCAMBI GIOVANILI, ABBATTENDO BARRIERE DI OGNI GENERE.

Milioni di umiliati, abbandonati, hanno avuto dai Lions una mano tesa ed hanno compreso che loro – e quanti
in questo mondo come loro – non erano più soli.

- Solidarietà umanitaria, amore e rispetto per il prossimo.
- Lealtà verso il proprio paese. Desiderio e volontà di pace tra tutti i popoli del mondo, è quanto il Lions
esprimono nel loro motto.

I commenti sono chiusi.